Vittoria nell’ultima sfida casalinga

PRIMA SQUADRA – Per la rabbia degli scommettitori che lo davano ormai come una certezza, Davide Iori rompe il digiuno da vittorie proprio quando ormai pareva che la maledizione fosse destinata a continuare. L’Invicta sale così a quota 33 punti, mentre bomber Roberto Viganò, con un’altra doppia, accresce il suo bottino di reti stagionali: 15? 16?, forse 17? … non importa! Ci importa, invece, ringraziarvi e salutarvi tutti nell’ultima nostra fatica: ci vediamo domenica a Isera!

Ultimo quarto d’ora fatale

PRIMA SQUADRA – Non riesce all’Invicta l’impresa di rovesciare il 3 a 2 dell’andata ed è l’Aldeno a qualificarsi per il turno successivo. Dopo un ottimo primo tempo con diverse occasioni non sfruttate, nella seconda frazione di gara gli avversari trovano il vantaggio, infilando poi altre due volte la porta gialloblu. Domenica si torna in campo per l’ultima gara in casa della stagione. Vi aspettiamo numerosi come sempre sugli spalti del Ravinello.

Il derby è invictino!

PRIMA SQUADRA – Una rete per tempo e alcuni salvataggi miracolosi tra pali e un ispiratissimo Giovanni Aquilia in versione piovra, permettono all’Invicta di fare suo il derby cittadino contro il GSD Cristo Re, salendo a 30 punti in classifica. Il due a uno finale è propiziato dalle reti di bomber Facchi, talmente ossessionato dal “Titti Dolce” che anche da sotto la doccia ha provato a calciare in porta, e del Mat del Tomas che con questa rete acquisisce definitivamente il titolo di calciatore a scapito del suo (ormai ex) sport principale, gli scacchi. Archiviato positivamente il match di domenica, è già tempo di pensare al prossimo impegno: la gara di traverse che, domani sera a Ravina, metterà in palio il premio di Campione della settimana.

Vittoria casalinga

PRIMA SQUADRA – Ci voleva lui. O forse proprio lui! Fatto sta che con il simultaneo esordio da titolare di ICE MAN Luca Baratto ed il ritorno a casa di Boschetti l’Invicta Duomo torna al successo contro un agguerrito e mai domo ASD Castelsangiorgio. Partenza e via e non accade nulla. Ci vuole mezz’ora perché capitan Leto da calcio di punizione pennelli per la testa di Viganò che insacca la prima rete di giornata. Credendo di essere già in pausa però i padroni di casa si distraggono quel tanto che basta per farsi pareggiare proprio sullo scadere dei 45′. Ritornati in campo la gara diventa più vivace e si accende con occasioni da entrambe le parti, passata l’ora di gioco però è Baratto direttamente da fallo laterale a recapitare sui piedi del bomber la palla vincente. Nel finale qualche rischio e qualche occasione ma ecco finalmente l’altro lui! Il ritorno in campo del 2° bomber all time dei gialloblu, accolto con un boato dai sempre numerosi e colorati Ultras Educati che ci spingono così sino al triplice fischio.